< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"

    "Post sotto l'albero 2010"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Call the call a call
  • Dopo l’incidente
  • Play around it
  • Generale la guerra è finita
  • Dove è un lusso la fortuna c’è bisogno della luna
  • Esperienza
  • Guardando gli spettatori
  • Appena
  • Aspettando
  • La fine di un giorno
  • February 2005
    M T W T F S S
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    28  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    10/02/2005

    Davanti al Big Ben?

    Filed under: — JE6 @ 13:19

    Tra una decina di giorni, questo blog si trasferisce per un paio di notti a Londra (per la precisione, il 22 e il 23).
    Se qualche blogger italo-londinese ha piacere di una birra (e anche di un fish & chips, certo) insieme, faccia sapere.

    9 Responses to “Davanti al Big Ben?”

    1. dado Says:

      senti non era in programma, ma se ti va di andare al concerto degli ambulance il 22 al barfly, io vengo…. fammi sapere.

    2. marco Says:

      Buon viaggio, e un po’ di sana invidia.
      Si diverta.

    3. dado Says:

      contrordine i biglietti sono esauriti… purtroppo.

    4. Squonk Says:

      Dado, regolati. Io arrivo in albergo a Earl’s Court verso le 19.30 del 22. Dopo di che, ho bisogno di mangiare e bere, possibilmente in luoghi raggiunti dalla metropolitana.
      Attendo.

    5. Jaisalmer Says:

      Non so se saro’ presente in quei giorni, che hanno ripristinato la schiavitu’, pero’ la sua presenza a Earl’s Court e’ ben piazzata per una passeggiata a piedi verso buoni ristoranti, nell’ordine:
      Santa Lucia, Hollywood Road;
      Madeinitaly, King’s Road;
      Napule’, Fulham Road, vicino Fulham Broadway;
      In alternativa, Carluccio’s sempre all’angolo tra Hollywood Road e Fulham Road, di fronte al Westminster Hospital.
      E la lista potrebbe continuare.

    6. Squonk Says:

      Schiavitù? Mioddio, non mi faccia preoccupare. Si liberi, che diamine.
      Apprezzo i suggerimenti, ma mi sono fatto una regola: evitare ristoranti italiani all’estero. Da buon blogger, negli ultimi due anni sono andato a mangiare da Clarence, a Whitehall. Un pub, fish & chips, una pale ale. Dico, cosa può chiedere di più un uomo, alla vita?

    7. Zamm Says:

      No, ecco, mangiare italiano all’estero è alquanto trucido.

    8. Jaisalmer Says:

      Niente di particolarmente cruento, e’ solo che e’ un periodo con due progetti da finire prima della fine del mese e certi giorni si lavora fino a mezzanotte. Vedro’ la prossima settimana se riesco a liberarmi.
      La regola di evitare ristoranti italiani all’estero è buona e giusta, anche perche’ in questo modo si evitano fregature; ma ci sono eccezioni e oltre ai pub, non c’è che l’imbarazzo della scelta, quanto a buoni ristoranti di qualunque matrice. Si dice che la cucina a Londra sia tutto, fuorché inglese.

    9. Briciolanellatte Says:

      Come mi piacerebbe. Fai comunque buon viaggio

    Leave a Reply