< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"

    "Post sotto l'albero 2010"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Call the call a call
  • Dopo l’incidente
  • Play around it
  • Generale la guerra è finita
  • Dove è un lusso la fortuna c’è bisogno della luna
  • Esperienza
  • Guardando gli spettatori
  • Appena
  • Aspettando
  • La fine di un giorno
  • June 2008
    M T W T F S S
     1
    2345678
    9101112131415
    16171819202122
    23242526272829
    30  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    14/06/2008

    Serve cool

    Filed under: — JE6 @ 11:58

    Alla Triennale, qui a Milano, sono così­ cool che se chiedi una birra (va bene, sono le 11.30, ma non stiamo a sottilizzare) ti fanno scegliere tra Ichnusa e Menabrea, altro che trappiste belghe o ales inglesi.
    [Poi, ecco, con quello che paghi qui una bottiglia da 33 di Ichnusa, a Macomer te ne porti a casa una cassa da 24. Ma siamo a Milano, siamo gente cool noi]

    2 Responses to “Serve cool”

    1. Gilgamesh Says:

      Eh,Sir, avanti ma non abbastanza: non so se ha visto (e assaggiato) ma oltre alla classica “Bionda Sardegna” ora ci sono anche la “Jennas” (birra cruda microfiltrata, per l’estate) e la “Ichnusa anniversario” ad alta gradazione (5,6 gradi volumetrici, oltre 13 saccarometrici) e ci avviciniamo al centenario del nostro storico birrificio, che si celebrerà nel 2012.

      Peccato solo che nel frattempo sia stato acquistato dalla Heineken, divenendone una sussidiaria (ma tant’è, meglio questo che la chiusura).

      Vale la pena di sottolineare che la Sardegna è la regione italiana col più alto consumo pro capite in litri, e ai primi posti in Europa (ci batte solo la Baviera, per dire, e nemmeno di tanto).

      E che la birra, come la ruota e la scrittura, è un’invenzione sumera 🙂 databile circa al 2700 a.C. – e nemmeno due secoli dopo, gli Shardana, uno dei “popoli del mare”, commerciando con i Fenici importarono dapprima alcuni orci, e in seguito ricetta ed ingredienti, tanto che già i proto-sardi e i corsi ne erano gran consumatori, già prima dell’inizio della civiltà nuragica col suo culto delle acque (e indovini un po’ qual’era il principale impiego sacro di quella magnifica acqua sorgiva del Gennargentu).

    2. Gilgamesh Says:

      P.S.: invoco il suo perdono, doveveno essere solo i due punti, la parentesi è scappata, è un refuso NON uno smiley.

    Leave a Reply