< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"

    "Post sotto l'albero 2010"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • My own private Ukraine (qualche tempo dopo)
  • Carezze
  • E c’è chi ha messo dei sacchi di sabbia vicino alla finestra
  • Anacronismi (la storia sono loro)
  • Come un cattivo destino
  • Il motore della vita
  • Evaporando a Fuxing Park
  • Per saperne di più
  • All’inizio del mondo
  • “What’s up, fellas”
  • March 2004
    M T W T F S S
    1234567
    891011121314
    15161718192021
    22232425262728
    293031  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    01/03/2004

    God Save The Queen

    Filed under: — JE6 @ 11:55

    Domani pomeriggio, il tenutario di Squonk poserà le terga su un MD80 diretto a Londra, da dove spera di far ritorno giovedì sera.
    Le trasmissioni, quindi, saranno saltuarie quando non interrotte. Fatevene una ragione, via.
    Questo blog, in un impeto di patriottismo, sostenuto dall’adesione al programma MilleMiglia, vola Alitalia.

    14 Responses to “God Save The Queen”

    1. simona Says:

      Invidia! Faccia buon viaggio.

    2. Squonk Says:

      Tornerò con gli occhi pesti. Come lei sa, tra i miei compiti c’è una rissa in suo onore, cara.

    3. lester Says:

      Buon viaggio! Fa il pieno di ristoranti pakistani anche da parte mia!

    4. Squonk Says:

      Lester, per chi mi prendi? Va bene che leggo Zadie Smith e Hanif Kureishi, ma il ristorante pakistano no, percaritadiddio.
      Fish&Chips, ed un paio di pinte, ecco.

    5. marco Says:

      Sono appena tornato dall’ultima trasferta lavorativa di due giorni e spero che tu ti diverta a Londra piu’ di quanto mi sia divertito ad Izmir.
      Have fun.

    6. Effe Says:

      Dio, tra i barbari! Che neppure usano l’euro.

    7. Antonello Leone Says:

      Buon viaggio e felice soggiorno.

    8. Says:

      Ci porti un souvenir.

    9. EmmeBi Says:

      Beh si, un volo in Alitalia… prima che sparisca per sempre…

    10. marco Says:

      Caro Effe, lei scherza, ma pagare un panino 7 milioni fa sempre un po’ impressione, e con tutti quegli zeri ci si perde assai.

    11. riccionascosto Says:

      Credo che Herr Effe si riferisse ai barbari britanni, mr Marco (Mi scusi, Herr Effe, se parlo in Sua vece… faccio solo la vice-segretaria)

    12. Adrix Says:

      Have a nice trip, Goppai!

    13. mistral Says:

      Gilga e io andiamo a Londra per Pasqua, ma con volo RyanAir da Alghero… ci faccia da apripista, Sir. C’è speranza di cavarcela senza mandare il conto in rosso? In fondo son solo quattro giorni. Almeno il caro vecchio fish&chips avrà ancora un prezzo abbordabile? Attendiamo resoconto. Buon viaggio!

    14. lester Says:

      Come! Il ristorante indo-pakistano per me è un momento irrinunciabile di ogni viaggio Londra, come la foto al Big Ben. Poi adesso che l’euro forte permette prezzi più abbordabili…

    Leave a Reply