< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"

    "Post sotto l'albero 2010"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Call the call a call
  • Dopo l’incidente
  • Play around it
  • Generale la guerra è finita
  • Dove è un lusso la fortuna c’è bisogno della luna
  • Esperienza
  • Guardando gli spettatori
  • Appena
  • Aspettando
  • La fine di un giorno
  • September 2004
    M T W T F S S
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    27282930  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    22/09/2004

    Nuove idee per il nulla

    Filed under: — JE6 @ 13:04

    [Gruppo di maschi, milanesi, livello di istruzione e reddito medio-alto, seduti al tavolino di un qualsiasi bar]
    A. Beh, allora, a che corso vi iscrivete, quest’anno?
    B. Hmm, non so. Il nuoto mi ha rotto i coglioni, stavo persino iniziando a perdere i capelli per le troppe docce.
    C. Sì, anch’io la pianto con la piscina. E poi, l’anno scorso, sinceramente, di figa se n’è vista col cannocchiale.
    B. Tu hai suggerimenti?
    A. Mah, pensavo a qualcosa tipo enologia, adesso tira parecchio.
    B. Oh cazzo, così ogni volta che andiamo al ristorante dobbiamo sorbirci i retrogusti di mandorla amara. No, per piacere.
    C. Mi hanno parlato di un corso di astrologia umanistica niente male.
    A. Eh no, scassate le balle con l’enologia, e mi venite fuori con l’astrologia?
    B. Cosa ne dite di autostima e dimensione sociale?
    A. Ma chi sei, Morelli-quello-del-Costanzosciò?
    B. Un corso di Fiori di Bach? Secondo me si trova gnocca a chili.
    C. Se provi ad iscriverti ad un corso di comecazzosichiamano, ‘sti fiori, ti tolgo il saluto.
    A. Tango argentino?
    B. Non mi parlare di Argentina, che mi vengono in mente i bond.
    C. Riflessologia plantare?
    A. Senti, piuttosto ti regalo un buono per spesa illimitata di Doctor Scholl’s.
    B. Scrittura creativa?
    A. Ma non hai già un… come si chiama? Frog?
    B. Beh, appunto, per migliorarmi.
    A. Guarda, piuttosto grafologia.
    C. Minchia, che panorama. Altre idee?
    A. (…)
    B. (…)
    C. (…)
    B. Mi sa che mi iscrivo ancora in piscina. Se mi dice culo, qualche gnocca si trova. Magari una mamma che porta il figlio a fare il corso.