< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"

    "Post sotto l'albero 2010"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Call the call a call
  • Dopo l’incidente
  • Play around it
  • Generale la guerra è finita
  • Dove è un lusso la fortuna c’è bisogno della luna
  • Esperienza
  • Guardando gli spettatori
  • Appena
  • Aspettando
  • La fine di un giorno
  • October 2005
    M T W T F S S
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930
    31  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    11/10/2005

    I, politologist

    Filed under: — JE6 @ 13:13

    A differenza di Marco Follini, Daniele Luttazzi e Luca Sofri, il titolare qui non pensa affatto che il proporzionale sia il sistema elettorale migliore per l’Italia. Un bel maggioritario a doppio turno, ecco, quello ci vorrebbe.

    Vatti a fidare

    Filed under: — JE6 @ 07:51

    Già pregustavo di sedermi, domenica o lunedì, al Turner Field, con una birra in una mano e un hot dog nell’altra. E invece, gli Atlanta Braves si sono fatti eliminare nella più lunga partita della storia dei play-off del baseball americano. Bravi.
    Magra consolazione, anche quegli insopportabili sboroni degli Yankees sono stati mandati a casa.