< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"

    "Post sotto l'albero 2010"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Quello che te ne resta
  • Call the call a call
  • Dopo l’incidente
  • Play around it
  • Generale la guerra è finita
  • Dove è un lusso la fortuna c’è bisogno della luna
  • Esperienza
  • Guardando gli spettatori
  • Appena
  • Aspettando
  • June 2011
    M T W T F S S
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    27282930  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    28/06/2011

    Appunti, mezze strofe

    Filed under: — JE6 @ 08:55

    Hai presente quel modo di dire – never judge a book by its cover – che poi lo trasferisci alle persone, non giudicare per come si vestono, per come si presentano, per quello che leggono o guardano o ascoltano, perché quello conta ma non tanto, quelli che contano sono i singoli pezzetti, le note a margine, le sottolineature, le mezze strofe, le cinque battute in un dialogo di sei minuti, le piccole cose che sono rimaste nella memoria, sono quelle che le persone te le fanno capire, te le rivelano, ti dicono cos’hanno in testa mentre stanno sedute sul divano a guardare un talk show o i consigli per vestirsi eleganti, che poi il giorno dopo le ritrovi e ci parli del più e del meno, quanto caldo fa, il nuovo progetto da consegnare entro una settimana, ma non importa davvero, quella è superficie e quello che conta invece sta negli appunti.

    One Response to “Appunti, mezze strofe”

    1. Stella Says:

      Bene Sir, ne ha colto l’anima! E come diceva il cantautore Ron”l’anima non è una parola e neanche un concetto”. Sempre più interessante!

    Leave a Reply