< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"

    "Post sotto l'albero 2010"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Call the call a call
  • Dopo l’incidente
  • Play around it
  • Generale la guerra è finita
  • Dove è un lusso la fortuna c’è bisogno della luna
  • Esperienza
  • Guardando gli spettatori
  • Appena
  • Aspettando
  • La fine di un giorno
  • February 2008
    M T W T F S S
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    2526272829  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    14/02/2008

    Anche io, per dire

    Filed under: — JE6 @ 13:42

    Leggendo l’intervista a Flavio Briatore pubblicata sul Magazine del Corriere della Sera di oggi non ho potuto evitare di pensare che con le domande giuste può fare bella figura praticamente chiunque.

    4 Responses to “Anche io, per dire”

    1. tengi Says:

      e cosa gli hanno chiesto, com’era la neve quest’anno a Cortina?

    2. vz Says:

      mi sa che questo non è un complimento.
      vabbe’.

    3. Squonk Says:

      Caro vz, non tutte le ciambelle riescono col buco. Capita. E se dall’altra parte c’è uno molto abile e molto in linea con l’italiano medio – quindi, immagino, anche con me – il rischio è più elevato. Capita, ripeto: niente di male.

    4. apelle Says:

      C’è anche un’altra possibilità: che l’uomo sia meno peggio di quanto lo si sia dipinto (o di quanto lo si preferisca credere)
      🙂

    Leave a Reply