< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"

    "Post sotto l'albero 2010"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Call the call a call
  • Dopo l’incidente
  • Play around it
  • Generale la guerra è finita
  • Dove è un lusso la fortuna c’è bisogno della luna
  • Esperienza
  • Guardando gli spettatori
  • Appena
  • Aspettando
  • La fine di un giorno
  • February 2008
    M T W T F S S
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    2526272829  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    03/02/2008

    Un programma ambizioso

    Filed under: — JE6 @ 09:34

    Ieri ho sentito la persona corta andarsene in camera sua annunciando “Vado a scrivere un libro”.

    9 Responses to “Un programma ambizioso”

    1. miic Says:

      la fermi! subito!

    2. elena Says:

      Bisogna guardare lontano!
      Riesci ad informarti sulla trama, per favore? 🙂 Potrebbe essere un nuovo caso editoriale.

    3. Squonk Says:

      Miic: scusi, fanno scrivere Moccia e io devo fermare la persona corta? Ormai il danno alla letteratura – quello irreparabile, dico – è già stato fatto.
      Elena: i primi due capitoli (giuro) raccontano di una storia di lupi, di umani, di amicizie. Giuro di non avere responsabilità.

    4. laflauta Says:

      Io ho scritto il mio primo libro a otto anni. Dagli otto ai nove, dico. Una cosa strafiga, avventure in egitto, spettacolare. Ma vado a memoria.
      Il secondo a 12 anni, e lì gli ormoni ci han messo del loro.

      E poi basta. L’umanità mi ha dato un assegno mensile e un blog, pur di non riprovarci.

    5. Mae* Says:

      e’ decisamente troppo giovane per avere un libro già pronto nel cassetto. la salvi, lo faccia per il suo bene.

    6. Francesco C. Says:

      Vaste programme…

    7. massimo Says:

      anche la mia di persona corta ha più o meno le stesse intenzioni. l’importante è che non faccia anche il segretario del partito democratico

    8. daniela Says:

      Ma scusi, ma immagino che la persona corta cresca anche fra Natali di Psl. E allora mi pare il minimo che voglia scrivere. Poi magari un “libro” è per distanziarsi dal padre, che si occupa di post, propri e altrui …
      ma poi ce lo racconta?

    9. red-made Says:

      ambiziosa? non ha mica detto vado a scrivere un Buon libro!

      red

    Leave a Reply