< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"

    "Post sotto l'albero 2010"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Un po’ di meno e un po’ di più
  • My own private Ukraine (qualche tempo dopo)
  • Carezze
  • E c’è chi ha messo dei sacchi di sabbia vicino alla finestra
  • Anacronismi (la storia sono loro)
  • Come un cattivo destino
  • Il motore della vita
  • Evaporando a Fuxing Park
  • Per saperne di più
  • All’inizio del mondo
  • May 2005
    M T W T F S S
     1
    2345678
    9101112131415
    16171819202122
    23242526272829
    3031  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    13/05/2005

    Skype Me

    Filed under: — JE6 @ 14:46

    Per imitazione, anche il sottoscritto si è fatto il suo account Skype (blogsquonk).

    4 Responses to “Skype Me”

    1. Gaspar Says:

      Per imitazione mia, ma soprattutto di altri 2.755.422 utenti!
      Chiamami se hai bisogno di provare il microfono.

    2. marco Says:

      Maguardaunpo’, l’ho fatto giusto due-tre giorni fa (marcomontag), e stavo giusto cercando qualcuno da importunare.

    3. stefano Says:

      Buone notizie dal mondo politico. L’attuale governo è giunto alla portata finale del costoso (per gli italiani) pranzo imbandito dal sig. B., chef tra i più rinomati del panorama internazionale, capace addirittura di far sedere a tavola i leghisti in modo tutto sommato composto;senza che emettano troppo spesso fastidiosi peti, e pernacchie e rutti, e senza che ogni volta tentino di dare fuoco al cameriere di colore che serve in tavola. Da cosa capisco che l’attuale maggioranza è arrivata alla frutta?

      1°segnale: Il neo ministro della sanità Storace vuole riesumare la cura Di Bella evidentemente perché al governo serve un miracolo.

      2°segnale: Il sig. B. inizia pensare a Casini come leader del centro-destra alle elezioni del 2006. Insomma, da casini nel governo, a Casini al governo.

      3°segnale: L’intronato Giorgino del tg1, più che un uomo, un diminutivo, da sempre capace manipolatore di notizie, si è scoperto paladino della libertà di stampa.

      4°segnale: I democristiani partecipi del governo (pardon, ex-democristiani) iniziano a dimostrarsi insofferenti del giogo Berlusconiano, segno evidente che le loro poltrone sono a rischio.

      5°segnale: La confindustria, ha già stilato una bozza delle condoglianze, per la dipartita del Sig. B. da inviare ai giornali.

      6° segnale: L’edizione del tg4 di ieri sera era molto più divertente del solito.

      7°segnale: Il mio vicino di casa, che da quattro anni smaltisce i suoi rifiuti nel mio giardino, con la giustificazione che “nella casa delle libertà si può fare”, ora mi saluta chiamandomi compagno.

      8°segnale: Prodi passa tutte le mattine a palazzo Chigi per vedere se si è già liberato il posto

      9°segnale: Mia moglie ha interrotto la relazione che aveva con il consigliere regionale di forza italia. Ora è indecisa tra un assessore dei DS e un dirigente del comune in quota Margherita.

      10°segnale: Priebke ha restituito la tessera di forza italia.

    4. marco Says:

      Massi’, pepperepe’.

    Leave a Reply