< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"

    "Post sotto l'albero 2010"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Gabo, e mio papà
  • “Vero?”
  • Madeleine
  • Scommesse, vent’anni dopo
  • “State andando in un bel posto, credimi”
  • Like father like son
  • A ricevimento fattura
  • Gentilezza
  • Il giusto, il nobile, l’utile
  • Mi chiedevo
  • August 2008
    M T W T F S S
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    25262728293031

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign

     

    13/08/2008

    So lonely

    Filed under: — JE6 @ 03:12

    Sono le tre del mattino; abbiamo passato le ultime due ore a sentire le urla disperate di un bambino di forse quattro anni lasciato solo in casa, insieme al fratello, dai genitori. Il padre, si dice, al lavoro. La madre, per certo, in spiaggia. Una donna ha smontato il vetro della porta di ingresso, ha aperto ed ha preso in braccio il piccolo per calmarlo. Da un balcone è arrivato un bicchiere d’acqua. Un cellulare ha chiamato i carabinieri. La donna, quasi gettando il figlio in braccio alla madre, trafelata di ritorno dai suoi intrattenimenti notturni, ha sibilato un insulto sdegnato. Il bambino, sporco e piangente, ha continuato a gridare “mamma”. I carabinieri sono entrati in casa, hanno preso nota dei documenti, hanno “fatto una ramanzina” alla donna, che mostra qualcosa meno di trent’anni. Si sta alzando un po’ di vento, nel silenzio della notte.

    7 Responses to “So lonely”

    1. laflauta Says:

      vacca miseria.
      mio figlio è solo a casa ora.
      mi fa sentire in colpa pure lei, adesso?

    2. Squonk Says:

      Parliamo di un bambino piccolo. E di una mamma che lo lascia solo in piena notte per farsi sbattere sulla spiaggia (very romantic, I guess). Veda lei.

    3. caporale Says:

      a lei le vacanze rovinano l’umore, si vede, altro che i greetings di qua e i greetings di là di quando è in gita per lavoro; torni a milano “a laurà” (to work) prima che sia troppo tardi.

    4. Squonk Says:

      Cap., non ho colpa di una cretina che si vuole far scopare sulla spiaggia mentre i figli sono a casa. Non riesco a non farmi guastare l’umore da queste cose (lo so, ce ne sono tante che me lo rovinano).

    5. laflauta Says:

      uff.

      potrei aprire un servizio di babysitting per mamme che si vogliono far sbattere sulla spiaggia. magari gli procuro anche i baldi giovini per l’abbisogna.

      lei mi da delle idee di businness incredibili, sa.

      (in effetti, mi sbatto si, ma dal lavoro, pork…)

    6. Ste73 Says:

      Riflettete gente, riflettete, il mondo (non tutto, per fortuna) sta prendendo una brutta piega.

      Ste

    7. Ste73 Says:

      Ho inserito l’url sbagliato nel commento precedente

      sorry

    Leave a Reply