< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"

    "Post sotto l'albero 2010"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Like father like son
  • A ricevimento fattura
  • Gentilezza
  • Il giusto, il nobile, l’utile
  • Mi chiedevo
  • Sapone
  • Di isole e futuro
  • Sulla mappa
  • Nulla da vedere
  • Inevitabilmente
  • October 2023
    M T W T F S S
     1
    2345678
    9101112131415
    16171819202122
    23242526272829
    3031  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign

     

    26/10/2023

    Sapone

    Filed under: — JE6 @ 14:27

    Dire che ho una particolare fiducia nel futuro sarebbe una notevole sopravvalutazione della realtà. E al tempo stesso, dato che invecchio, inesorabilmente come tutti, futuro è una parola che ha tutto il significato del mondo – e nessuno, perché i giorni davanti sono sempre meno.

    Non so se è per quello che l’unica cosa che provo a fare – perché penso che sia l’unica che ha senso – è proprio quella: fare, fare qualcosa, anche piccola, usare l’unica vera risorsa che ho – il mio tempo, che si porta dietro il mio corpo: non è mai il contrario – per fare quella che mia nonna e mia mamma avrebbero chiamato una buona azione. Sporcarmi le mani, perché sono uno di quelli che ha la fortuna di potersele poi lavare.