< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Distinguo
  • Magia
  • Lontano da dove
  • Ciò che siamo
  • Niente resterà impunito
  • Gli uni agli altri
  • Il giorno dopo Ferragosto
  • Tuta blu
  • Telefonami tra vent’anni
  • Pausa pranzo
  • December 2006
    M T W T F S S
    « Nov   Jan »
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    25262728293031

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    28/12/2006

    Beata gioventù (see you soon)

    Filed under: — JE6 @ 15:41

    La persona corta non vede l’ora che le cada il primo dente, perchè secondo lei sono queste le cose che fanno vedere che sta diventando grande. Non so, mi pare che questo desiderio sia abbastanza simbolico dei giorni a cavallo tra un anno e un altro. Ci si sente tra qualche giorno – e poi, tutti insieme ci mettiamo a dieta.

    I bei tempi di Gloria Guida

    Filed under: — JE6 @ 14:34

    La pagina del cinema del Magazine del Corriere della Sera di oggi, sul serio, è magnifica: nel taglio basso, Kezich prima si chiede perchè i critici cinematografici (lui incluso) sono antipatici, giungendo alla conclusione che lo sono perchè fanno i critici, e poi celebra “Un’ottima annata” di Ridley Scott; esattamente il film che sia nel numero scorso, sia in questo (sei o sette centimetri più sopra) Claudio Carabba stronca senza pietà: “Ridley (Scott, ndr) si è sbronzato con pessimi effetti nella dolce Provenza“.
    Ma la chicca sta nella recensione di “Olè“, nuova pietra miliare della fulgida carriera di Massimo Boldi, che Carabba chiude con una frase che costerà a lui la carriera di critico (ma che gli guadagnerà tanto la simpatia di Kezich quanto le sperticate lodi di migliaia di 35-45enni), assicurandola al contempo ad Armando er greve: “Peccato che non ci siano nella classe un ‘Pierino-Vitali’ adeguato e un’acerba liceale da spogliare“.
    Corriere della Sera Magazine (hard copy), Giovani Tromboni, MyMovies

    Sensazionalmente

    Filed under: — JE6 @ 11:05

    Potenza degli avverbi: Scarlett Johansson dice che lei non ha mica problemi a recitare nuda (anche se poi, quando lo fa, pare che la gente si affaccendi in tutt’altro – tipo consultare il proprio Blackberry), anzi ha proprio voglia di farlo purchè il progetto sia sensazionalmente europeo – non so, dico io, un nuovo spot per le Amica Chips potrebbe andar bene?
    Corriere.it

    27/12/2006

    Hai presente Bob Dylan

    Filed under: — JE6 @ 15:59

    I tempi che are a-changin’, esatto, o magari sono solo congiunzioni astrali – fatto sta che negli ultimi tempi concordo frequentemente con Christian Rocca, sui Sixers, sul libro di Saviano, su Dolce e Gabbana. Echissenefrega, naturalmente, ma sapete com’è, è la fine dell’anno, tempo di bilanci, cose così.
    Camillo

    Il nuovo che avanza

    Filed under: — JE6 @ 11:42

    Può essere che, come diceva Flaiano [1], a tornare indietro si faccia un progresso. In questo caso, il ritorno sulle scene di seconda serata [2] del Maurizio Costanzo Show ci proietterà senza dubbio verso magnifiche sorti e progressive – diciamolo, il 2007 inizia sotto i migliori auspici [3].
    TgCom

    [1] Mi fido della memoria di Pippo Baudo. Diciamo che la citazione pare verosimile.
    [2] Quella cosa che inizia e termina molto dopo e poco prima l’addormentamento e il risveglio di noi anziani, per intenderci.
    [3] Non è fantastico che la riproposizione di un programma che è stato trasmesso per ventidue (22) anni anni venga definita “esperimento”?

    26/12/2006

    Vigilie

    Filed under: — JE6 @ 21:47

    Ventiquattro dicembre, tra le 2.30 e le 4.30 del pomeriggio.
    Il 51% della famiglia in cucina, a preparare antipasti [1] per lo scempio calorico del giorno successivo. La persona corta in cameretta, a giocare con qualche oggetto che di lì a poche ore cadrà nel dimenticatoio.
    Due ore di pomeriggio british che più british non si può – le ultime cento pagine di Hornby [2] che racconta le sue letture, un buon whisky e una manciata di After Eight.
    La quiete prima della tempesta.

    [1] A tutela dell’onorabilità del titolare qui, all’offerta di aiuto fatta dal titolare medesimo il 51% ha risposto con un rotear di pupille.
    [2] Ci si ritorna, su Hornby, ci si ritorna, che il Signore lo protegga e lo mantenga in buona salute.

    23/12/2006

    Male, stiamo messi male

    Filed under: — JE6 @ 14:40

    [O: ogni epoca ha i maitre a penser che si merita]
    Forse erano i miei, di sensi, ad essere ottenebrati, ma nell’intervista barbarica di ieri sera ai signori Dolce e Gabbana di sensato ho trovato solamente la consueta ed ottima promozione della loro immagine – business as usual [1].
    Le invasioni barbariche, Wittgenstein

    [1] Le stesse, identiche cose, le stesse, identiche parole già sentite a “Che tempo che fa”, a “Very Victoria” e immagino di essermi perso qualche altra ospitata. Certo, poi, le risposte in parte dipendono anche dalle domande.

    22/12/2006

    Squonkillo

    Filed under: — JE6 @ 22:08

    Christian Rocca è un fan dei Genesis, tiene la Juve e – scopro – i Philadelphia Seventysixers – sì, proprio quelli che hanno venduto Allen “The Answer” Iverson. Mi aspetto di essere trasferito a Manhattan a giorni.
    Camillo, Espn

    Vado, ho il surf che mi aspetta

    Filed under: — JE6 @ 11:51

    Se non fosse per il freddo – che però, qui alla scrivania non si sente, e ci mancherebbe altro – a guardare fuori dalla finestra sembra aprile, magari anche maggio. Però dicono che fra tre giorni è Natale – io mi fido, mi sa che mi tocca farVi gli auguri.

    Aggettivi

    Filed under: — JE6 @ 09:28

    Fra le molte domande che mi passavano per la testa ieri sera, ascoltando Otto e mezzo, ce n’era una di importanza forse trascurabile, ma alla quale dubito di poter mai arrivare a dare una risposta: perchè devono esistere i giuristi cattolici? Di più: perchè devono esistere dei giuristi in qualunque modo aggettivati?
    Unione Giuristi Cattolici Italiani

    PS – Insomma, non è stato l’Altissimo a portarsi via Welby, ma mi piace credere che a lui (l’Altissimo; non Welby) non sia dispiaciuto ciò che è successo in quella stanza.