< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • I cimiteri di Trieste
  • Dentro Chernobyl
  • Le cose importanti
  • Poi si mette lo zinco nell’acido diluito (venticinque aprile)
  • L’arco
  • Verso sud
  • Voci
  • Supereroi
  • A vent’anni si è stupidi davvero
  • Qualche cosa che ho imparato scrivendo un libr(ett)o
  • December 2003
    M T W T F S S
    « Nov   Jan »
    1234567
    891011121314
    15161718192021
    22232425262728
    293031  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    30/12/2003

    Alla macchinetta del…

    Filed under: — JE6 @ 08:51

    Alla macchinetta del caffè
    Uhè.
    Ciao.
    Come va?
    Non c’è male. Piove.
    Ma non dovevi essere in ferie?
    Da domani. E poi, amo gli uffici silenziosi ed i telefoni muti.
    Siamo di ottimo umore, vedo.
    Son stato peggio e son stato meglio. Il buonumore lo tengo per domani, dicono che c’è una festa.
    Spiritoso. Non dirmi che non festeggi l’ultimo dell’anno.
    Massì, sono umano anch’io. E’ anche probabile che mi diverta.
    Oh, bene. Senti, vuoi dire qualcosa al tuo pubblico?
    Il mio pubblico? Ma cosa dici? Comunque, guarda: la sfera di lardo la usa Gianni Mura per le previsioni ad inizio campionato; io scrivo quasi ogni giorno da quasi dieci mesi, e di parole ne ho buttate via fin troppe. Ricordati che apprezzo i telefoni muti.
    Non vuoi nemmeno fare gli auguri?
    Beh, certo, che diamine. Auguri, a tutti. Adesso, se non ti dispiace, stacco per una settimana.
    Vedi di ritornare, mi raccomando.
    Farò il possibile.

    6 Responses to “Alla macchinetta del…”

    1. riccionascosto Says:

      E non faccia scherzi, sir Squonk, che di addii (annunciati e non) ne abbiamo avuti già abbastanza.
      Buon Anno, Riccio

    2. utente anonimo Says:

      Auguri Sir!

    3. sphera Says:

      Ma, in effetti, si festeggia l’ultimo dell’anno o il primo dell’anno nuovo? Intanto che ci penso, molti auguri.

    4. Squonk Says:

      Boh. In genere ci si bacia & abbraccia dopo la mezzanotte, il che mi fa pensare che la festa è quella del primo dell’anno. Ma magari si festeggia l’aver finito sani e salvi l’anno passato.
      Comunque, ricambio gli auguri. A tutti, ça va sans dire.

    5. lester Says:

      Auguroni anche a te! Goditi le meritate ferie (noi meridionali scioperati facciamo tutta una tirata da Natale alla Befana)

    6. georgia Says:

      Le dono una rosa, mister Squonk. Senza spine. Buon 2004,

    Leave a Reply