< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"

    "Post sotto l'albero 2010"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Per saperne di più
  • All’inizio del mondo
  • “What’s up, fellas”
  • Bronci
  • Conoscerete la nostra velocità
  • Dormi, dormi
  • Mare mosso senza onde
  • Uno dei giorni
  • “Al Corvetto”
  • Dare casa alle cose
  • July 2009
    M T W T F S S
     12345
    6789101112
    13141516171819
    20212223242526
    2728293031  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    10/07/2009

    Ambulanza e camicia bianca

    Filed under: — JE6 @ 15:50

    Un giorno qualche anima pia si dedicherà alla stesura del dizionario italiano-sommelier/sommelier-italiano, per consentire a noi comuni mortali di sapere cosa cazzo intendono questi pericolosi fanatici che affollano le enoteche farfugliando frasi come “propenderei per un rosso strutturato“, “per la costata ci vuole meno tannino“, “questo blend è troppo astringente per la carne rossa” fino al per me sovrannaturale “le consiglio questa bollicina, caratterizzata da un lungo riposo sui lieviti” – roba che quando serve un’ambulanza della neuro non la si trova mai, che vergogna.

    5 Responses to “Ambulanza e camicia bianca”

    1. adrix Says:

      Perché non ha ancora assaggiato il Tartufone Obliquo di Miscazio, Goppai. Ogni bottiglia è tenuta in cantina obliqua a 43° per consentire l’osmosi inversa al turangolo in sughero selezionato di Cappadocia. I suoi tannoni mescidati e onfoli si mesticano in un sentore di sottopancia e un evocato ma non invadente sentor di casumartzu, il rovere si intreccia alla creolina nel retrofaringe, in un crescendo potente. Un finale roboante, con contraccolpo e rinculo di polvere da sparo, cipolla di Tropea e petrolio lampante regala un’esperienza indimenticabile.

    2. adrix Says:

      (I sommelieri bravi aiutano comunque a capire il vino anche ai non esperti, il vino è un artefatto complesso che ha bisogno di un po’ di complessità per essere descritto)

    3. Camillo Says:

      Sir, dia retta al Signor G: “Barbera e Champagne!”. Non serve altro.

    4. Carlo Says:

      Te lo sei tenuto un paio di giorni a decantare, eh?

    5. Sir Squonk Says:

      Mi piace la sua proprietà di linguaggio.

    Leave a Reply