< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Le voci dentro
  • Al lavoro
  • Il lockdown visto da Sarajevo
  • Dare i nomi alle cose
  • Nella bolla
  • L’altra zona
  • Questa era l’acqua
  • Di pietre e fiducia
  • Mustafa e mia mamma
  • Libri
  • October 2012
    M T W T F S S
    1234567
    891011121314
    15161718192021
    22232425262728
    293031  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    27/10/2012

    Greetings from Ljubljana 2012 – Wish You Were Here

    Filed under: — JE6 @ 20:09

    In un momento di silenzio, dopo due giorni di acqua e chilometri, mentre guardiamo l’altare maggiore di una chiesa nella quale siamo entrati un po’ per dovere di turisti e un po’ per sfuggire all’ennesimo scroscio di pioggia di questo autunno sloveno mi volto a guardare gli amici di una vita, e davanti agli occhi mi si mischiano le immagini di altre zingarate come questa fatte in una specie di altra vita, e quelle dei resti del mercato dei fiori che abbiamo da poco riattraversato, e quelle di chi non ci sarà  mai più e ci mancherà  sempre e vorremmo potesse tornare indietro, potesse tornare qui, c’è un posto libero nel pullmino, non dobbiamo nemmeno stringerci, di stretto in questo momento ho solo lo stomaco.

    Leave a Reply