< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Le voci dentro
  • Al lavoro
  • Il lockdown visto da Sarajevo
  • Dare i nomi alle cose
  • Nella bolla
  • L’altra zona
  • Questa era l’acqua
  • Di pietre e fiducia
  • Mustafa e mia mamma
  • Libri
  • December 2007
    M T W T F S S
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930
    31  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    21/12/2007

    Miracolo in Corso Como (o giù di lì)

    Filed under: — JE6 @ 12:00

    Verso le 21.30 di ieri sera, in un locale al limitare di una zona molto posh di Milano hanno passato una ventina di minuti di un disco live che ha trent’anni sulle spalle. La prima canzone è stata questa.
    Wikipedia, Lyricsfreak

    10 Responses to “Miracolo in Corso Como (o giù di lì)”

    1. camillo Says:

      … e poi hanno aperto al pubblico?

    2. cristina Says:

      era il novecento il locale?
      nostalgica un pochino anche io, di milano.

    3. Squonk Says:

      Era il Movida di via Rosales, che il Signore li abbia in gloria.

    4. adrix Says:

      Adesso mi spiega cosa significa “posh” altrimenti le spalmo tutto il blog di faccine.

    5. Squonk Says:

      Goppai, non mi sia arretrato: http://www.oxfordparavia.it/lemmaEng28954

    6. adrix Says:

      Ahh. Diciamolo in italiano allora: secondo lei quella zona di Milano è più “puzzalnaso”, “pretenziosa”, “affettata”, “fighetta” o “sborona”?

    7. Says:

      Sia sincero, lei all’inizio disse che era la versione tratta da Trick of the tail, e io, profano, la corressi. Ci si vede su twitter (per chi non lo sapesse: http://www.twitter.com/sirsquonk )

    8. EmmeBi Says:

      Ok, ho capito. C’era troppa gente e volevate star più larghi…

    9. Squonk Says:

      Confuso, che Dio le infligga le numerose punizioni che lei merita, io ero impegnato in una conversazione con persona ben più interessante ed attraente di lei – sono giustificato.

    10. ninna_r Says:

      Uno dei pochi posti dove sanno servire un white russian degno di quel nome…fortuna che mi ci ha fatto riandare lei Sir (ah, ma allora ti avevo convinto con la storia di twitter)… 😉

    Leave a Reply