< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"

    "Post sotto l'albero 2010"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Generale la guerra è finita
  • Dove è un lusso la fortuna c’è bisogno della luna
  • Esperienza
  • Guardando gli spettatori
  • Appena
  • Aspettando
  • La fine di un giorno
  • Dove troviamo binari
  • Quando sei fuori
  • Il mio verso libero
  • June 2004
    M T W T F S S
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    282930  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    25/06/2004

    La giornata di uno scrutatore

    Filed under: — JE6 @ 16:16

    No, davvero, non vorrei essere nei tuoi panni, domani e domenica, con il corpo trafitto dalle occhiatacce sospettose dei forzitalioti, che inseriscono la scheda nell’urna e ti fissano con gli occhi di brace che dicono “bastardo, lo so che di quella scheda ti farai un aereo o un cappello da muratore”.
    Hai tutta la mia comprensione, se ti può servire. Di più, non posso.

    PS: Dato che il forzitaliota parte già prevenuto nei tuoi confronti, tanto vale confortare il suo pregiudizio, no? Insomma, come dice Luca, fallo fesso di nuovo!

    One Response to “La giornata di uno scrutatore”

    1. pr@or Says:

      Beh. Grazie.
      “Money, get away. Get a good job with good pay and you’re okay.”
      Mi scappa da ridere.

    Leave a Reply