< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Fortza Paris
  • One World

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Cold case
  • Ti voleva bene
  • Un modo di stare al mondo
  • Prova a spiegarmelo
  • Destinazione paradiso
  • Cos’abbiamo da guardare
  • Fonzie reloaded
  • E invece
  • Il lusso degli altri
  • E però, il leggere
  • August 2015
    M T W T F S S
    « Jul    
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930
    31  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    24/11/2006

    Consigliato dall’Associazione Medici Dentisti Italiani

    Filed under: — Sir Squonk @ 12:09

    Forse non ci voleva tanto a capirlo, che ai giorni nostri l’unico argomento efficace da usare per combattere le tossicodipendenze è quello estetico.
    Repubblica.it

    2 Responses to “Consigliato dall’Associazione Medici Dentisti Italiani”

    1. andrea Says:

      Non ci voleva tanto, e infatti lo si era capito da anni. Contro il tabagismo, ad esempio, sui pacchetti c’è scritto che non solo il “fumo uccide”, ma addirittura “invecchia la pelle”.

    2. ilaLuna84 Says:

      Sì, ma basterà davvero? Forse potrebbe essere un argomento sufficiente a dissuadere chi vuole cominciare, ma sinceramente dubito che se uno ci è già dentro sia così facile smettere. Altrimenti non esisterebbero i centri per la disintossicazione e simili.

    Leave a Reply