< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Accumuli
  • Da fuori, standoci dentro
  • Grazie
  • Compagni
  • L’Italia fuori dalla mischia
  • Oval Office
  • Tennis, tv, trigonometria, scissione
  • Vincere le battaglie e perdere le guerre
  • Il potere di una virgola
  • Partiti
  • July 2011
    M T W T F S S
    « Jun   Aug »
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    25262728293031

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    20/07/2011

    “This is embarassing” – “Indeed”

    Filed under: — JE6 @ 08:55

    Ci sono state parecchie battute memorabili durante gli interrogatori ai protagonisti di questa straordinaria serie televisiva che è il phone hacking scandal – un’altra è stata “We were advised fundamentally to tell the truth”; per non parlare delle bibliche pause di silenzio che Rupert Murdoch si prendeva prima di rispondere a Tom Watson, roba che Craxi avrebbe fatto la figura dell’incontinente logorroico, pause che valevano quanto intere pagine di Sorkin – ma questo scambio tra Sir Paul Stephenson e uno degli MP che gli facevano domande non fa solo capire perché gli inglesi hanno avuto i Monty Python e noi i Gatti di Vicolo Miracoli, ma è proprio la quintessenza dell’essere inglesi, quel qualcosa che noi acculturati che ci guardiamo le serie in lingua originale vorremmo essere sapendo di non poterlo, e allora indossiamo le cuffie, waiting for the punch line, godendoci lo spettacolo.

    Leave a Reply