< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Tornando
  • A casa
  • Le voci dentro
  • Al lavoro
  • Il lockdown visto da Sarajevo
  • Dare i nomi alle cose
  • Nella bolla
  • L’altra zona
  • Questa era l’acqua
  • Di pietre e fiducia
  • July 2006
    M T W T F S S
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930
    31  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    21/07/2006

    Di sera, su un balcone, in periferia

    Filed under: — JE6 @ 08:13

    Sono sul balcone. Ho appena finito di giocare a carte con la persona corta: ho perso, e l’ho aiutata solo due volte. Metto a posto un paio di cose, guardo fuori, vedo il palazzo dove andremo ad abitare tra qualche mese. Giro la testa, guardo un pezzo della casa dove abitiamo da undici anni, dove abbiamo iniziato la nostra vera vita da adulti – debiti, lavori nuovi, mobili, desideri, figlia, chili in più, libri, capelli bianchi, licenziamenti, amicizie, noia, eccitazione, suoceri, genitori, adsl. Ho paura che non riusciremo a venderla, questa casa, ho voglia di lasciarla e non me ne voglio staccare, non voglio cambiare nulla ma so di doverlo e volerlo fare. Torno a guardare fuori, vedo solo radi pedoni e cani stanchi, in lontananza il rumore di uno scooter smarmittato che si avvicina. Fa molto caldo.