< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"

    "Post sotto l'albero 2010"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Generale la guerra è finita
  • Dove è un lusso la fortuna c’è bisogno della luna
  • Esperienza
  • Guardando gli spettatori
  • Appena
  • Aspettando
  • La fine di un giorno
  • Dove troviamo binari
  • Quando sei fuori
  • Il mio verso libero
  • January 2006
    M T W T F S S
     1
    2345678
    9101112131415
    16171819202122
    23242526272829
    3031  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    30/01/2006

    Efficienza

    Filed under: — JE6 @ 15:21

    Un tempo, quando lo splendido quasi-quarantenne che scrive era bambino, giocare significava divertirsi, o, al massimo, distrarsi. Oggi, stando ai manager di Sony Entertainment (gente che, immagino, sull’argomento la sa lunga), giocare significa impiegare efficientemente il tempo, per minimizzare la sensazione di frustrazione derivante dall’apparente mancata ottimizzazione del tempo stesso.
    Suppongo che tra un paio d’anni, per mia figlia giocare significherà lavorare, e allora per me sarà facile dire che si stava meglio quando si stava peggio (e le mezze stagioni, e i treni in orario, insomma ci siamo capiti).
    Repubblica.it

    Tre-su-cento

    Filed under: — JE6 @ 13:53

    Sono uno dei tre-su-cento che, alle Primarie dell’Unione di Milano, ha votato per Davide Corritore. Motivo: non sono riuscito a sentire Ferrante, ma ho sentito Fo e Bossi-Moratti, nonchè il Corritore medesimo. Quest’ultimo mi è parso decisamente il meno peggio, e a lui è andato il mio voto. Adesso, stiamo a vedere.
    Primarie Milano

    Lettere dall’aldilà

    Filed under: — JE6 @ 08:01

    Questa notte – giuro – ho sognato di essere Keith Haring.
    The Keith Haring Show