< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"

    "Post sotto l'albero 2010"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Per saperne di più
  • All’inizio del mondo
  • “What’s up, fellas”
  • Bronci
  • Conoscerete la nostra velocità
  • Dormi, dormi
  • Mare mosso senza onde
  • Uno dei giorni
  • “Al Corvetto”
  • Dare casa alle cose
  • January 2007
    M T W T F S S
    1234567
    891011121314
    15161718192021
    22232425262728
    293031  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    13/01/2007

    Leggende metropolitane

    Filed under: — JE6 @ 20:14

    I tempi non sono dei più allegri, e mettere al mondo un figlio è una scelta di sicuro foriera di problemi e preoccupazioni. Però, guardando in faccia un buon numero di donne incinte – quelle che dovrebbero essere radiose, belle e avere una luce particolare negli occhi – c’è da chiedersi “Gesù, ma com’erano prima?”

    8 Responses to “Leggende metropolitane”

    1. Ceci Says:

      ah ah ah, radiose! bella questa!
      mi par di capire quindi che anche per te dovrebbero essere così, trasfigurate dalla gioia e dal miracolo della vita….
      ah ah!

    2. Squonk Says:

      Ceci, il titolo del post dovrebbe far capire che io non lo penso per nulla – infatti sono leggende metropolitane.

    3. Anonymous Says:

      Giusto.
      La mia compagna è di quattro mesi e almeno una volta al giorno deve precipitarsi a mettere la faccia nella tazza del cesso: pretendere che sia radiosa mi pare quantomeno crudele!

      DeCaDe

    4. severine Says:

      Essere incinta è positivo solo perché non hai le mestruazioni e non ti ricrescono i peli, per il resto è uno strazio.

    5. Alister Says:

      Squonk, spero che segnalerai subito alla polizia il pedofilo del commento qui sopra che sta con una bambina di quattro mesi!

      E comunque la mia compagna quand’era incinta era radiosa eccome, alla faccia vostra e di tutte le leggende metropolitane. Per non dire della moglie di mio cuggino…

    6. Ceci Says:

      Severine, concordo e aggiungo questi due vantaggi: i capelli di solito sono più belli e soprattutto ti vengono due tette niente male. A dir la verità questa è l’unica cosa che rimpiango delle gravidanze, mentre lascio alle altre nausee, vomiti, acidità di stomaco, pipi incessante, sonno precario, circolazione del sangue bizzarra, etc etc etc….

    7. severine Says:

      Ah già, le tette. Un caro ricordo.

    8. mucho maas Says:

      La saggezza popolare sostiene che le donne in attesa di un maschietto diventano radiose, mentre quelle in attesa di una femminuccia imbruttiscono. Poi ogniuno tragga le conclusioni che crede.

    Leave a Reply