< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"

    "Post sotto l'albero 2010"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2010 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Un po’ di meno e un po’ di più
  • My own private Ukraine (qualche tempo dopo)
  • Carezze
  • E c’è chi ha messo dei sacchi di sabbia vicino alla finestra
  • Anacronismi (la storia sono loro)
  • Come un cattivo destino
  • Il motore della vita
  • Evaporando a Fuxing Park
  • Per saperne di più
  • All’inizio del mondo
  • January 2007
    M T W T F S S
    1234567
    891011121314
    15161718192021
    22232425262728
    293031  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    22/01/2007

    Greetings from Brussels ’07 – 1. Calma piatta

    Filed under: — JE6 @ 18:18

    Vengo a Bruxelles un paio di volte all’anno. E ogni volta, sul pullman che da Charleroi porta alla Gare du Midi, mi instupidisco a cercare di capire dove diavolo sono i belgi – 52 chilometri di strada che costeggia paesini, fattorie, vecchi campi di battaglia, campi coltivati, aree di servizio – e neanche una persona. O meglio, una: un uomo, seduto in macchina, in un’area di sosta, con lo sguardo fisso nel vuoto davanti a sè. Forse era morto.

    5 Responses to “Greetings from Brussels ’07 – 1. Calma piatta”

    1. caporale Says:

      charleroi? per lo stesso prezzo la virgin da orio al serio ti porta all’areoporto vero, che in venti minuti sei in centraal station.

    2. Squonk Says:

      Cap, Virgin costa oltre il doppio (per essere precisi, in questi giorni quasi il triplo), e ha degli orari del cavolo. Se lo ricordi, la prossima volta che viene da queste parti.

    3. caporale Says:

      ryan già provata, virgin costa lo stesso se ci si sa programmare e time is money, facci lei.

    4. Squonk Says:

      Cap, Virgin non rientra nemmeno nei motori di ricerca low-cost, per dire. Ho prenotato questo viaggio dieci giorni fa, e il rapporto di prezzo era 1 a 3, per dire,

    5. Effe Says:

      la chiusura del pezzo è grande

    Leave a Reply