< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Le voci dentro
  • Al lavoro
  • Il lockdown visto da Sarajevo
  • Dare i nomi alle cose
  • Nella bolla
  • L’altra zona
  • Questa era l’acqua
  • Di pietre e fiducia
  • Mustafa e mia mamma
  • Libri
  • January 2008
    M T W T F S S
     123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    28293031  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    19/01/2008

    Apocalisse latina

    Filed under: — JE6 @ 20:58

    Poco fa ho sentito una versione mambo di (I Can’t Get No) Satisfaction.

    Quando, come e perchè

    Filed under: — JE6 @ 13:58

    Non so se e quanto vi fidate dei sondaggi, delle rilevazioni che periodicamente questo o quell’osservatorio produce per dirci quanto stiamo male, quanto siamo incanagliti, disillusi e arrabbiati. Io non molto – sarà che sono incanaglito, disilluso e arrabbiato. Ma continuo a pensare alle persone che ho incontrato in Slovenia e alle storie che mi hanno raccontato: persone che gestiscono un’azienda molto grande, un business molto ricco, e che però vengono ad accogliere il loro fornitore italiano con un regalo in mano – it’s for you, ’cause we wish a nice cooperation in 2008, and thanks so much for being here. E i loro clienti, potrei riportare dieci aneddoti uno più incredibile dell’altro, tutti intrisi di una ingenua umanità che resiste in un paese la cui crescita economica è seconda solo a quella cinese; insomma, penso ai sondaggi di Diamanti o di Mannheimer e penso a questa gente, e mi chiedo – senza riuscire a rispondermi, peraltro – quando, come e perchè siamo diventati quello che siamo diventati noi italiani, anche i migliori tra noi.

    Missione compiuta

    Filed under: — JE6 @ 12:42

    Non che sia importante, ma per come qui si interpreta un pezzo di questo blog leggere un commento che dice “pare di esserci” è una cosa molto bella.