< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Io e il generale (di domande, risposte, presenze e assenze)
  • La prossima home page
  • Letter to you
  • Le cose, come sono
  • Nostra Signora del Lavoro
  • Federalismi
  • Tornando
  • A casa
  • Le voci dentro
  • Al lavoro
  • February 2007
    M T W T F S S
     1234
    567891011
    12131415161718
    19202122232425
    262728  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    16/02/2007

    Curre curre guaglio’

    Filed under: — JE6 @ 12:00

    D’accordo che bisogna pensare positivo: ma da quando un PIL che cresce del 2% sta correndo?
    Repubblica.it

    La virtù del silenzio

    Filed under: — JE6 @ 10:11

    Sarà che in fondo sono un borghesuccio benpensante e destrorso, ma io proprio non li reggo quelli che “andrei ma ho troppo rispetto della mia carica“, o quelli che “il mio compito è quello di ascoltare la manifestazione e non di parteciparvi” e però non possono evitare di rilasciare apposita dichiarazione per far sapere che scusate, cercate di capire, ho delle manette istituzionali che proprio non riesco ad aprire ma vi giuro che il cuore batte sempre dalla parte giusta. Questa incapacità di stare zitti, di limitarsi, di fare solo e unicamente il proprio lavoro è sinceramente disperante. Cosa ci stanno a fare Caruso in Parlamento, e Ferrero nel governo, e Bertinotti sul suo trono presidenziale? Volete la piazza, gli striscioni, i megafoni? Cristosanto, ma non ve lo impedisce nessuno. Dimettetevi, e facciamola finita.
    Repubblica.it