< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • La prossima home page
  • Letter to you
  • Le cose, come sono
  • Nostra Signora del Lavoro
  • Federalismi
  • Tornando
  • A casa
  • Le voci dentro
  • Al lavoro
  • Il lockdown visto da Sarajevo
  • April 2007
    M T W T F S S
     1
    2345678
    9101112131415
    16171819202122
    23242526272829
    30  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    04/04/2007

    Greetings from Paris ‘07 (2) – 4. Volte

    Filed under: — JE6 @ 08:58

    Sono sicuro che qualcuno tra voi, dall’altra parte del cavo telefonico, è in grado di spiegarmi perchè la chiesa di Saint Sulpice è piena di ventenni armati di matite e grandi fogli da disegno, tutti intenti a riprodurre le volte del tempio. Avrei voluto fermarmi e chiedere di persona, ma non volevo disturbare.

    Greetings from Paris ’07 (2) – 3. Allons enfants

    Filed under: — JE6 @ 08:51

    Per dire come siamo messi noi italiani basta il non riuscire a descrivere lo smarrimento che proviamo fermandoci davanti alla vetrina di un negozio di souvenir a due passi dal palazzo dell’Assemblea Nazionale, pieno di oggetti rossi e blu sui quali campeggia la scritta J’aime la Republique.

    Greetings from Paris ’07 (2) – 2. So Eighties

    Filed under: — JE6 @ 08:47

    Mi sa che uno si rende conto della sua età quando torna in città e tutto gli sembra già visto – i vagoni della RER e l’obelisco di Place de la Concorde e la merda di cane – e la sensazione si acuisce quando, mentre si sta brasando le papille gustative con la fondue au Rocquefort, passa Cindy Lauper e si rende conto di conoscerla ancora tutta, anche il brevissimo arpeggio prima di time after time – e le tre ragazze (italiane) sedute al tavolo di fronte sono prese con la loro insalata, a loro toccherà fra vent’anni con Tiziano Ferro e Joss Stone.

    Greetings from Paris ’07 (2) – 1. Diggin’ in the dirt

    Filed under: — JE6 @ 08:37

    La Ville Lumiere, e la grandeur, e quello che volete: sta di fatto che ieri sera un topo (piccolo, ma pur sempre topo) si è attraversato un pezzo della piazza dell’Hotel de Ville ed è sceso in metropolitana – e io che ero rimasto scosso nel vedere i cani randagi a Bucarest.