< City Lights. Kerouac Street, San Francisco.
Siediti e leggi un libro

     

Home
Dichiarazione d'intenti
La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla.
(Gabriel Garcia Marquez)

Talk to me: e-mail

  • Blogroll

  • Download


    "Greetings from"

    NEW!
    Scarica "My Own Private Milano"


    "On The Blog"

    "5 birilli"

    "Post sotto l'albero 2003"

    "Post sotto l'albero 2004"

    "Post sotto l'albero 2005"

    "Post sotto l'albero 2006"

    "Post sotto l'albero 2007"

    "Post sotto l'albero 2008"

    "Post sotto l'albero 2009"


    scarica Acrobat Reader

    NEW: versioni ebook e mobile!
    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione epub"

    Scarica "Post sotto l'albero 2009 versione mobi"

    Un po' di Copyright Creative Commons License
    Scritti sotto tutela dalla Creative Commons License.

  • Archives:
  • Ultimi Post

  • Le cose, come sono
  • Nostra Signora del Lavoro
  • Federalismi
  • Tornando
  • A casa
  • Le voci dentro
  • Al lavoro
  • Il lockdown visto da Sarajevo
  • Dare i nomi alle cose
  • Nella bolla
  • July 2007
    M T W T F S S
     1
    2345678
    9101112131415
    16171819202122
    23242526272829
    3031  

     

    Powered by

  • Meta:
  • concept by
    luca-vs-webdesign (contact)
     

     

    25/07/2007

    Coup de foudre

    Filed under: — JE6 @ 10:36

    Dite quello che volete, ma ieri sera ho visto per la prima volta la nuova 500, ed era dello stesso rosso della scatolina che mio padre comprò nel 1970, e ci ho girato un po’ intorno, e l’ho trovata magnifica.

    Mosè, parte 1

    Filed under: — JE6 @ 09:11

    Qui si pensa che il decalogo veltroniano non sia da buttar via; si sarebbe preferito, magari, che le tavole della legge riguardassero i temi economici, del lavoro, del welfare, ma è possibile che abbia ragione Attentialcane: “l’impianto dell’intervento è il seguente: visti i processi globali c’è bisogno di un rafforzamento della democrazia e la democrazia si ha con un governo forte che sia messo in grado governare. E il governo forte lo si ha mettendo mano a riforme istituzionali.” Aspettiamo (e speriamo), insomma.
    Corriere.it, Attentialcane